In evidenza - "Parole di me, parole per me" -

Scrivere il nostro cammino...
Spesso ci troviamo nella condizione di pensare che il nostro destino sia già stato scritto, e questo sia avvenuto in qualche luogo lontano e misterioso, inaccessibile a noi.
Possiamo però guardare alla nostra vita da una prospettiva molto diversa, quella secondo la quale scrivendo la nostra storia, possiamo incidere sul nostro futuro. Perché con la “memoria di noi” si pone il dialogo con il nostro presente.
 
Scrivere le esperienze, e le emozioni della propria vita, favorisce sempre il contatto creativo con se stessi, e da questo ne consegue l’ampliamento delle capacità di immaginazione e di relazione con l’altro.



​​​​​Continua a leggere...​​​​​

Laboratori di Scrittura

L’uso della scrittura offre la possibilità di entrare in contatto autentico non solo con le proprie emozioni, ma anche con quelle dell’altro.
Mediante esercizi mirati e letture di scrittori, si porranno le basi per la crescita di uno stile personale, che sappia veramente cogliere la complessità dei sentimenti, aumentando la capacità di approfondimento (che è una risorsa) e combattendo la superficialità (che è il presupposto dell’incomunicabilità).
 
La parola scritta, tramite un percorso guidato, permetterà la scoperta della ricchezza della propria e altrui umanità, con un conseguente chiarimento del proprio pensiero.


Continua a leggere...​

Gruppo di Studio "Simone Weil"

Il gruppo di studio, attivo da marzo 2015, affronterà come testo iniziale  “Attesa di Dio”, soprattutto approfondendo quei temi legati al rapporto dell’essere umano con la conoscenza, e con il silenzio ad essa collegata.
Ci saranno, poi i necessari collegamenti agli altri testi fondamentali della Weil, come “La prima radice”, e “La condizione operaia”, senza tralasciare il fondamentale apporto dei “Quaderni”.




​​​Continua a leggere...​​​

Supervisione Clinica con la scrittura

La scrittura applicata al lavoro di supervisione in gruppo, permette una focalizzazione più ampia e precisa in riferimento alle dimensioni emotive del paziente, del professionista e della relazione di cura.
Lo sguardo viene a centrasi su uno degli elementi fondanti l’efficacia terapeutica: la relazione.
Portando, infatti in evidenza i punti di forza, le criticità e soprattutto i punti ciechi, si creano le basi per un miglioramento del rapporto e per una maggiore comprensione degli stati emotivi e dei vissuti delle persona.
In tal modo si possono rendere costruttivi tutti quegli elementi, che fino a questo punto sono stati da ostacolo al dialogo ed allo scambio di sentimenti autentici.



​​Continua a leggere...​​

Progetto "Area Silenzio"

Per ritrovare il silenzio del grembo notturno... per chi crede che il silenzio sia pace e non incubo... e per chi crede che nel silenzio risieda la quiete delle emozioni originarie... Questo gruppo di incontro ha l'obiettivo di raccogliere tutte quelle persone che desiderano condividere i propri pensieri su questo tema...

Che sia una riflessione... una lettura di una poesia o di un brano... oppure lo scrivere sui sentimenti umani... questo gruppo vuol essere momento di condivisione ritrovata... in opposizione alla dispersione dei sentimenti che il mondo contemporaneo, continuamente propone...





Continua a leggere...​

Approccio alla Persona

Nella relazione di cura è fondamentale dare un ruolo centrale alle emozioni ed ai pensieri della persona, affinché si possa stabilire un dialogo proficuo, che faccia evolvere, crescere e liberare il Sé autentico.

L'attenzione, quindi, deve essere sempre focalizzata agli accadimenti interni quanto agli accadimenti esterni, perchè l'essere umano è una globalità e non un semplice insieme di sintomi. Inoltre non possono essere trascurati mai gli aspetti emotivi che sono la base su cui è fondata la vita.




​Continua a leggere...​​

Gruppi Esperienziali

​Il gruppo esperienziale è un luogo fisico, ed emotivo, dove le persone possono lavorare insieme e condividere, in uno sperimentarsi che è innanzitutto esperienza affettiva, e non semplice sperimentazione razionale.

Il numero limitato di partecipanti (che in base ai diversi argomenti può variare da un minimo di 4 persone ad un massimo di 12) favorisce la riflessione, la sosta del pensiero e una assenza di iper-stimolazione (nemica, troppo spesso. di un "vissuto autentico e personale").




​​​Continua a leggere...​​​

Circolo di lettura

Ogni lettore è una persona curiosa, che ha voglia di scoprire e desiderio di sentire.
Ha un profondo bisogno di entrare in rapporto con l’altro, cioè con i personaggio del romanzo, o del racconto, che si sta leggendo, oppure con le intenzioni dello scrittore, per cercarne di comprendere le ragioni dell’intreccio...




Continua a leggere...

​​ Contatti

Studio Professionale:

Via Vercelli, 30 (Roma - San Giovanni)
Piazza del Fante, 10 (Roma - Prati - Piazza Mazzini)

Tel. 3389244181
Mail 
urbani@casadinchiostro.it
Collegamenti via Skype fra.urbani

Si riceve su appuntamento

​​​​​​​​​​​Contatti​